Relazione di coppia

La psicologa risponde: paura di lasciare il nido

La psicologa risponde: paura di lasciare il nido

Psicologo online: La richiesta Buonasera, sono una ragazza di 32 anni. Vi scrivo per avere un vostro parere: io ed il mio ragazzo vorremmo sposarci (non stiamo convivendo)..ci amiamo…è il ragazzo con cui voglio pensarmi per il resto della mia vita. L’idea del matrimonio da un lato mi esalta, dall’altro mi mette tristezza ed ansia.(…)

continua a leggere

Psicologo online: Gli piaccio come?

Psicologo online: Gli piaccio come?

psicologo online LA RICHIESTA Buongiorno, ho un amico che dopo essere stato lasciato dalla moglie si è comprato un anello da mignolo per “ricordarsi di non mettere più nessuna fede” ..quando è con me se lo toglie e ci giocherella. Magari infilandolo in altre dita. Cosa significa? LA RISPOSTA DELLA PSICOLOGA Buonasera e grazie per(…)

continua a leggere

Mi ha lasciata dopo 10 anni perché non vuole più relazioni serie. Si può guarire dalla sindrome di Peter Pan?

Mi ha lasciata dopo 10 anni perché non vuole più relazioni serie. Si può guarire dalla sindrome di Peter Pan?

La richiesta alla psicologa Sono stata 10 anni con un ragazzo di cui 3 di convivenza. In 3 mesi,in seguito al ritorno da parte sua di attacchi di panico lui è cambiato. Mi ha lasciato dicendomi che lui non sapeva chi era e cosa voleva dalla vita..che non amava nessuno e che voleva solamente stare(…)

continua a leggere

La separazione dei beni e l’inseparabilità degli affetti

La separazione dei beni e l’inseparabilità degli affetti

separazione e relazione di coppia La richesta Sono una mamma separata con due figli piccoli, di 6 anni (quasi) e di 3 anni e mezzo. Sono stata prevalentemente io a prendere la decisione di andare via, ho comprato casa a 10 km da quella paterna, per cercare di non destabilizzare troppo i bambini. Frequentano asilo(…)

continua a leggere

E se muore prima lui?

E se muore prima lui?

La richiesta Nubile, 45 anni ho sposato x amore un uomo di 30 anni più  di me, sapendo bene che avrebbe avuto problemi di salute. Dopo 2 anni , ora lui a cominciato a non stare bene e non c è  giorno che non mi ripeta che sta’  morendo e che devo abituarmi al idea(…)

continua a leggere

Violenza psicologia o dipendenza affettiva?

Violenza psicologia o dipendenza affettiva?

La richiesta: “Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni, felice della vita che ha, anche se a volte qualche ombra prende il sopravvento. Si tratta di paure che non mi lasciano e che ogni tanto si fanno sentire fortissime, ansie e attacchi di panico che, nonostante io sia finalmente felice, mi tornano a trovare.

continua a leggere

Le tue relazioni sono simmetriche o complementari?

Le tue relazioni sono simmetriche o complementari?

Abbiamo due possibili modi di metterci in relazione con l’altro: simmetrico e complementare. E’ uno dei temi che, in Pragmatica della Comunicazione Umana, pietra miliare della psicologia, Watzlawick affronta, occupandosi degli effetti pratici della comunicazione. Ogni nostro tipo di comunicazione, da quella più semplice a quella più complessa, da quella di coppia a quella amicale, da(…)

continua a leggere

La psicologa risponde: sesso…oltre i limiti

La psicologa risponde: sesso…oltre i limiti

LA RICHIESTA Salve dott.ssa, le scrivo per un dubbio che mi sta assillando da una settimana. Convivo con il mio compagno da 1 anno, stiamo molto bene insieme sotto tutti i punti di vista. La settimana scorsa l’ho sorpreso che vedeva un film porno dove i protagonisti praticavano una cosa che non avevo mai visto,(…)

continua a leggere

Anche tu senti le vibrazioni immaginarie del cellulare?

Anche tu senti le vibrazioni immaginarie del cellulare?

Gli esperti si chiedono se l’uso eccessivo del cellulare può considerarsi una dipendenza. Hai mai sperimentato la sensazione di sentir vibrare il tuo cellulare? Ti è capitato di essere convito di aver sentito il tono di un messaggio o una chiamata, ma nessuno ha cercato di mettersi in contatto con te? Ti sei domandato cosa(…)

continua a leggere

Quando ti dicono: “Non sei più lo stesso”, è perché hai smesso di essere come volevano che fossi

Quando ti dicono: “Non sei più lo stesso”, è perché hai smesso di essere come volevano che fossi

“Non sei più lo stesso, sei cambiato”, è uno dei rimproveri più frequenti che si può ascoltare, è anche probabile che noi stessi l’abbiamo detto o che ci sia stato detto. Dietro queste parole si nasconde la disillusione. La persona sente di essere stata tradita o ingannata in qualche modo e finisce per accusare l’altro(…)

continua a leggere