Esame di Stato Roma – tracce II prova

ESAME DI STATO ROMA – II PROVA

 PREPARA L’ESAME

NOVEMBRE 2015

Il candidato elabori un progetto di ricerca e/o intervento sulla promozione della salute su committenza di un ente (Asl, scuola, ecc..)

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione del problema e dell’oggetto dell’intervento
  2. popolazione destinataria dell’intervento e/o contesto nel quale viene effettuato l’intervento
  3. obiettivi ed ipotesi dell’intervento e modello teorico di riferimento
  4. metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione della ricerca e/o intervento
  5. metodi per la verifica dell’efficacia della ricerca e/o intervento proposto

NOVEMBRE 2014

Il candidato elabori un progetto di ricerca e/o intervento relativo ai processi di cambiamento nell’individuo o nel gruppo, nelle organizzazioni o nei contesti sociali.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione del problema e dell’oggetto dell’intervento
  2. popolazione destinataria dell’intervento e/o contesto nel quale viene effettuato l’intervento
  3. obiettivi ed ipotesi dell’intervento e modello teorico di riferimento
  4. metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione della ricerca e/o intervento
  5. metodi per la verifica dell’efficacia della ricerca e/o intervento proposto

 

GIUGNO 2014

Il candidato elabori un progetto di ricerca e/o intervento su committenza di un ipotetico Ente (ASL, Ente locale, Scuola, azienda) finalizzato alla prevenzione del disagio in uno dei seguenti ambiti: sociale, organizzativo, clinico, dello sviluppo. Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione del problema e dell’oggetto dell’intervento
  2. popolazione destinataria dell’intervento e/o contesto nel quale viene effettuato l’intervento
  3. obiettivi ed ipotesi dell’intervento e modello teorico di riferimento
  4. metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione della ricerca e/o intervento
  5. metodi per la verifica dell’efficacia della ricerca e/o intervento proposto

NOVEMBRE 2013

I commissione

sono state proposte 4 tracce e il candidato poteva scegliere quale svolgere:

A . Il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un ipotetico liceo finalizzato alla prevenzione dei disturbi alimentari nei suoi studenti.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. modelli e fattori psicologici sottesi
  3. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  4. caratteristiche del campione
  5. strumenti, tecniche e metodologia di realizzazione, costi, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  6. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento specificando le tecniche statistiche utilizzate e le variabili dipendenti e indipendenti.

B . Il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un ipotetica scuola media inferiore finalizzato alla prevenzione del bullismo.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. modelli e fattori psicologici sottesi
  3. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  4. caratteristiche del campione
  5. strumenti, tecniche e metodologia di realizzazione, costi, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  6. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento specificando le tecniche statistiche utilizzate e le variabili dipendenti e indipendenti.

C . Il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un ipotetica scuola secondaria superiore finalizzato alla prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. modelli e fattori psicologici sottesi
  3. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  4. caratteristiche del campione
  5. strumenti, tecniche e metodologia di realizzazione, costi, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  6. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento specificando le tecniche statistiche utilizzate e le variabili dipendenti e indipendenti.

D . Il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un’azienda metalmeccanica finalizzato alla prevenzione dello stress lavoro correlato.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. modelli e fattori psicologici sottesi
  3. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  4. caratteristiche del campione
  5. strumenti, tecniche e metodologia di realizzazione, costi, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  6. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento specificando le tecniche statistiche utilizzate e le variabili dipendenti e indipendenti.

GIUGNO 2013

sono state proposte 4 tracce e il candidato poteva scegliere quale svolgere:

A . Il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un ipotetico Ateneo finalizzato alla prevenzione del disagio e alla promozione del benessere nei suoi studenti.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. popolazione destinataria dell’intervento
  3. contesto nel quale viene effettuato l’intervento
  4. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  5. modello teorico di riferimento
  6. metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  7. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento

 

B. il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un’ipotetica scuola finalizzato alla realizzazione di un progetto di sostegno alla genitorialità come strumento di prevenzione rispetto al disagio psicologico ed educativo di bambini e ragazzi. Il candidato scelga il livello di scolarità: asilo nido, scuola d’infanzia, scuola primaria, scuola secondaria.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. popolazione destinataria dell’intervento
  3. contesto nel quale viene effettuato l’intervento
  4. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  5. modello teorico di riferimento
  6. metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  7. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento

 

 

C. il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un ipotetico consultorio e di un gruppo di scuole finalizzato alla prevenzione del suicidio in età adolescenziale.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. popolazione destinataria dell’intervento
  3. contesto nel quale viene effettuato l’intervento
  4. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  5. modello teorico di riferimento
  6. metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  7. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento

 

D. il candidato elabori un progetto di ricerca intervento su committenza di un’ipotetica azienda che deve integrare nel proprio organico operai provenienti da diversi paesi, finalizzato all’inserimento lavorativo e alla socializzazione.

Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

  1. definizione della problematica e dell’oggetto di intervento
  2. popolazione destinataria dell’intervento
  3. contesto nel quale viene effettuato l’intervento
  4. obiettivi e ipotesi dell’intervento
  5. modello teorico di riferimento
  6. metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento
  7. metodi di verifica dell’efficacia dell’intervento

NOVEMBRE 2012

Il candidato elabori un progetto di ricerca intervento commissionata da un ente (scuola, asl, enti locali, organizzazioni) per la promozione della diversità sociale. Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

l. Definizione del problema;

2. Popolazione coinvolta nell’intervento e contesto;

3. Scopo ed ipotesi dell’intervento;

4. Metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento;

5 Verifica degli effetti dell’intervento.

6. modello teorico di riferimento.

 

GIUGNO 2012

Il candidato elabori un progetto di ricerca o intervento su committenza di un ente (Asl, Ente Locale, Scuole, Aziende) sulla prevenzione o risoluzione di un conflitto. Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

l. Definizione del problema;

2. Popolazione coinvolta nell’intervento e contesto;

3. Scopo ed ipotesi dell’intervento;

4. Metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento;

5 Verifica degli effetti dell’intervento.

 

 I SESSIONE 2011

 II Commissione

Il canditato elabori un progetto di promozione della salute e del benessere psicologico,  indicando:
– un contesto di riferimento specifico (organizzativo, educativo, sanitario)
– il modello teorico di riferimento
– le modalità, le fasi di realizzazione, il processo di valutazione e monitoraggio
– le criticità dell’implementazione
I Commissione 

il candidato elabori un progetto di ricerca o intervento per far fronte ad una situazione di stress, indicando:
– una breve descrizione dellla problematica
– il modello teorico di riferimento
– la popolazione oggetto dell’intervento
– gli obiettivi, la metodologia, i risultati attesi
– le criticità dell’implementazione

 II SESSIONE 2011

Scarica le tracce estratte

 I SESSIONE 2010

 

I commissione

La candidata /:I1 candidato elabori un progetto di ricerca-intervento su committenza di un ipotetico ente (Asl, Ente Locale, Scuole, Aziende) finalizzato alla prevenzione, sostegno, riabilitazione o assistenza nell’ambito delle dipendenze (ad es., videogiochi, TV, internet, tossicodipendenze, gioco d’azzardo o altro). Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

1. Definizione del problema;

2. Scopo ed ipotesi dell’intervento;

3. Popolazione coinvolta nella ricerca-intervento;

4. Metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento;

5 Verifica degli effetti dell’intervento (entità del cambiamento atteso, valutazione degli eventuali effetti a breve, medio e lungo termine).

 

II Commissione

1) La candidata III candidato elabori un progetto di ricerca-intervento su committenza di un ipotetico ente (Asl, Ente Locale, Scuole, Aziende) finalizzato all’ integrazione o valorizzazione della diversità in ambito sociale, organizzativo, clinico, evolutivo. Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

1. Definizione del problema;

2. Scopo ed ipotesi dell’intervento;

3. Popolazione coinvolta nella ricerca-intervento:

4. Metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento;

5 Verifica degli effetti dell’intervento (entità del cambiamento atteso,valutazione degli eventuali effetti a breve, medio e lungo termine).

 

 

 II SESSIONE 2010

 

I commissione

La candidata /II candidato elabori un progetto di ricerca-intervento su committenza di un ipotetico ente (Asl, Ente Locale, Scuole, Aziende) finalizzato all’ integrazione o valorizzazione della diversità in ambito sociale, organizzativo, clinico, evolutivo. Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

1. Definizione del problema;

2. Scopo ed ipotesi dell’intervento;

3. Popolazione coinvolta nella ricerca- intervento;

4. Metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento;

5 Verifica degli effetti dell’intervento (entità del cambiamento atteso, valutazione degli eventuali effetti a breve, medio e lungo termine).

 

II commissione

 

La candidata / Il candidato elabori un progetto di intervento su committenza di un ipotetico ente (Asl, Ente Locale, Scuole, Aziende) finalizzato all’assistenza e al sostegno psicologico nelle situazioni di emergenza. Si richiede di elaborare il progetto secondo il seguente schema:

l. Definizione del problema;

2. Scopo ed ipotesi dell’intervento;

3. Popolazione coinvolta nell’intervento;

4. Metodologia, strumenti utilizzati, modalità e tempi di erogazione dell’intervento;

5 Verifica degli effetti dell’intervento.

 

I SESSIONE 2009
II^  prova scritta (Nuovo Ordinamento)
La/Il candidata/o può scegliere di elaborare la traccia 1 oppure la traccia 2.
Traccia 1
Un’istituzione scolastica (livello di scuola: deve precisarlo il/la candidato/a) chiede ad una cooperativa di servizi di presentare un progetto per l’intervento e la prevenzione dei disturbi del comportamento (episodi di aggressività, trasgressione di regole, scarsa partecipazione alla vita sociale della classe) associati a deficit d’attenzione e iperattività.
Traccia 2
Un’istituzione ospedaliera (il/la candidato/a deve precisare il tipo di reparto) chiede ad una cooperativa di servizi di presentare un progetto sulla formazione del personale (medico, paramedico, infermieristico) per migliorare la comunicazione con i pazienti e con le altre figure professionali che fanno parte del contesto di cura e della relazione terapeutica.
Sia per la traccia 1 sia per la traccia 2 si chiede al/la candidato/a di elaborare un progetto indicando:
a)Una breve descrizione della problematica e dell’oggetto dell’intervento;
b)Le linee essenziali di un modello teorico di riferimento
c)Gli obiettivi da raggiungere
d)La metodologia d’intervento, specificando anche il tipo di collaborazione prevista tra
diverse figure professionali implicate
e)I metodi per la verifica dell’efficacia dell’intervento
f)Le fasi, le risorse, i tempi e i costi di realizzazione del progetto.
Il candidato immagini di elaborare un progetto di ricerca-intervento su richiesta di un Ente (ASL, Comune, Provincia, Scuole di vario grado, aziende, ecc.) per studiare e intervenire su un problema specifico da loro rilevato, utilizzando il seguente schema:
1.Definizione del problema
2.scopo e ipotesi della ricerca
3.popolazione coinvolta nella ricerca
4.metodologia, strumenti utilizzati e tempi di realizzazione
5.verifica degli effetti dell’intervento
In particolare per quest’ultimo punto ci si deve chiedere:
1.come il cambiamento avvenga e in che misura;
2.quali possano essere gli effetti del trattamento a medio e a lungo termine
II SESSIONE 2009
II PROVA SCRITTA NUOVO ORDINAMENTO (I Commissione)
Il candidato elabori un progetto di intervento su committenza di un ente (Asl, Ente locale, scuole di diverso ordine e grado, azienda) per assistenza e sostegno psicologico. Si richiede al candidato di elaborare il progetto seguendo il seguente schema:
1.Definizione del problema
2.Scopo e ipotesi dell’intervento
3.Popolazione coinvolta nella ricerca intervento
4.Metodologia, strumenti utilizzati e tempi di realizzazione
5.Verifica degli effetti dell’intervento (entità del cambiamento e misurazione degli effetti del
cambiamento a medio e lungo termine)
SECONDA PROVA SCRITTA – NUOVO ORDINAMENTO (II Commissione)
Un Ordine Regionale degli Psicologi, in seguito a recenti calamità verificatesi nel nostro Paese (terremoto in Abruzzo), intende mettere a punto un protocollo di gestione delle numerose problematiche legate all’emergenza per ciò che attiene gli interventi psicologici.
Il/La candidato/a elabori quindi un progetto di intervento, relativo a uno o più dei seguenti ambiti:
a.gestione delle problematiche della popolazione adulta colpita dalla calamità,
b.gestione delle problematiche di bambini e adolescenti,
c.gestione delle problematiche delle organizzazioni di soccorso,
d.gestione delle problematiche delle organizzazioni e delle imprese locali,
e.gestione della comunicazione con le popolazioni e i soccorritori,
f.gestione delle problematiche legate al recupero dei luoghi e delle comunità locali,
g.attività di ricerca per la valutazione/verifica degli interventi effettuati.
Il progetto dovrà essere articolato sulla base dei seguenti punti:
1.modello/i teorico/i di riferimento,
2.obiettivi,
3.metodologie,
4.risorse umane, economiche e temporali,
5.modalità di monitoraggio e di verifica dell’intervento.

II SESSIONE 2008

Seconda prova scritta  –  Traccia unica
Il/La candidato/a elabori un progetto di intervento relativamente ad una problematica a scelta nell’ambito della prevenzione, della promozione o della riabilitazione psicologica, indicando:
a) una breve descrizione della problematica e dell’oggetto dell’intervento;
b) la popolazione destinataria dell’intervento;
c) il contesto nel quale viene effettuato l’intervento;
d) il modello teorico di riferimento;
e) gli obiettivi da raggiungere;
f) le fasi, le risorse, i tempi ed i costi (indicativi) di realizzazione del progetto;
g) la metodologia di intervento utilizzata;
h) i metodi per la verifica dell’efficacia dell’intervento proposto.
Il/La candidato/a prenda in considerazione esplicitamente tutti i punti indicati, nell’ordine specificato.

NOVEMBRE  2005
Seconda prova scritta
•II candidato elabori un progetto di intervento atto a rimotivare i dirigenti di una pubblica amministrazione locale di una città medio-piccola dell’Italia Settentrionale.
•II candidato elabori un progetto di intervento volto a prevenire e ad affrontare il fenomeno del bullismo in adolescenti delle scuole medie di una città medio piccola dell’Italia Centrale
•II candidato elabori un progetto di intervento volto a favorire la promozione della salute psicofisica della donna in situazioni di gravidanza a rischio.

 

GIUGNO 2005
Seconda prova scritta
•II candidato elabori un progetto di intervento volto a prevenire e ad affrontare gli esiti del Disturbo Post -traumatico da Stress (DPS) nelle popola/ioni colpite da catastrofi naturali
•II candidato elabori un progetto di intervento volto a facilitare l’incontro tra laureati e mondo del lavoro al fine di migliorare le loro opportunità di placement
•II candidato elabori un progetto di intervento volto a prevenire la dispersione scolastica di adolescenti in condizioni di svantaggio socio-culturale

 

NOVEMBRE  2004
Seconda prova scritta
• Il candidato elabori un progetto di intervento volto a favorire l’integrazione di bambini di culture diverse nel gruppo classe.
• II candidato elabori un progetto di intervento volto a favorire la prevenzione del disagio psicologico nel bambino con disturbi dell’apprendimento.
• Il candidato elabori un progetto di intervento volto a favorire la promozione della salute  Psicofisica della donna durante la gravidanza e parto.