Fatturazione elettronica, dal 31 marzo obbligo esteso a tutte le pubbliche amministrazioni

Con il 31 marzo 2015 diventa pienamente operativo l’obbligo di fatturazione elettronica nei confronti della pubblica amministrazione. A partire da questa data infatti le fatture emesse nei confronti Comuni, Province, Regioni, Asl, Camere di Commercio, Ordini Professionali e altri enti pubblici inclusi nell’elenco Istat dovranno essere emesse esclusivamente in formato elettronico. Tali Enti si aggiungono a quelli che erano già obbligati a tale adempimento a partire dal 6 giugno 2014 ovvero i Ministeri, gli Enti di Previdenza e le Agenzie Fiscali.
Pertanto tutti i professionisti che effettuano prestazioni a favore degli enti pubblici sopra elencati non potranno più emettere fatture in forma cartacea; in tale caso l’Ente pubblico non potrà dare seguito al pagamento dei compensi. Informazioni sulle modalità operative in tema di fatturazione elettronica possono trovarsi sul sito fatturapa.gov.it